homepage bacheca, amici e ora... su di me pagina free scrivimi - mail 1 mi hanno scritto 1 Ezio Santiago2008 2 Ezio Santiago2008 3 Ezio Santiago2008 4 Ezio Santiago2008 5 Ezio Santiago2008 6 Ezio Santiago2008 7 Ezio Santiago2008 8 Ezio Santiago2008 1 diario Santiago2007 2 diario Santiago2007 3 diario Santiago2007 4 diario Santiago2007 5 diario Santiago2007 6 diario Santiago2007 7 diario Santiago2007 8 diario Santiago2007 pg 1 su di me pg 2 su di me pg 1 visiva 1 Bangla 2010 2 Bangla 2010 3 Bangla 2010 4 Bangla 2010 5 Bangla 2010 6 Bangla 2010 7 Bangla 2010 8 bangla video 2010 1 camm.nord 2009 1 bangla 2011 2 bangla 2011 3 bangla 2011 4 bangla 2011 5 bangla video 2011 

3 bangla 2011

indietro

3/4 segue

Ezio:7 marzo 2011 - SensazioniDurante il giorno la foresta e’ splendida, la luce del sole filtra tra le palme e le manguste fuggono al minimo rumore. La tigre del Bengala, forse, ci sta osservando perplessa e dubitosa, chi sa’ se riusciro’ a vederla? Alla sera, prima di notte la nebbia si alza e rimane sospesa solo di alcuni metri e si confonde con il fumo degli “spiedi” di cacca delle mucche. Poi il buio totale e strani urli di uccelli lacerano l’aria.Le risaie sono piene di gente che lavora, in gran parte donne. Immerse fino al ginocchio, nell’acqua paludosa inquinata da concimi e con gambe colme di eczemi, alcune hanno un neonato sulla schiena, fissato con un pezzo di stoffa. Sapranno mai dell’Occidente, dei McDonald’s?La stazione di bus di Kulna e’ un inferno dantesco. Urla, polvere, zanzare e persone che corrono da un lato all’altro. Chi non ha i soldi sale sul tetto del bus. Venditori di semi, biscotti, di acqua torbida si arrampicano ai finestrini per offrire la loro merce. I mendicanti trascinano stampelle e arti.L’odore e’ acre, il caldo e’ pesante, spesso e bagnato.Shatkira. L’ospedale. Malati a decine nelle camerate, anche sotto i letti, garze inquinate e piatti di plastica in ogni angolo. Malati sdraiati nel pavimento delle corsie, stampelle, flebo vuote si confondono con gatti in attesa del vomito. E i volti? Stravolti dalla sofferenza ti seguono con lo sguardo e urlano aiuto solo con gli occhi. Qui si mangia una volta al giorno e solo una ciotola di riso.L’unica che rimane indifferente e’ la mia fotocamera.

Ezio:8 marzo 2011 - Villaggio di Sonka Sono in visita ai miei adottati. Incontro bimbi gioiosi e sorridenti. Dietro a una capanna mi attende Nazma Khatoon, e’ assieme alla sua mamma e mi indica la sua casa. Noto qualcosa di strano e non sorridono. Un muro di terra appoggiato a un’altra capanna forma una stanza di circa due metri. In terra raggomitolato su se stesso, giace senza coperte un uomo. E’ il papa’ da tempo malato. Non si muove, anche lo sguardo e’ immobile e spaurito.Nazma mi stringe la mano e non mi lascia. Per la prima volta vedo occhi di bimbo, tristi, supplicanti.Mario sta riprendendo con la videocamera, io dovrei commentare. Ho qualcosa in gola, la voce non esce e gli occhi lacrimano.Oggi sette marzo, ho visto la miseria, la disperazione, quella vera, quella che non si puo’ descrivere ne’ raccontare. Oggi otto marzo, non ho fame.Dal Bangladesh, ..... senza parole.

Veronica e Ermanno:Carissimo Amico, non sono sicura che questa mia ti raggiungerà o che tu abbia la possibilità di leggere la posta elettronica, ma ho voluto comunque provare..... Come sta la mia piccolina? Le hai portato i nostri più calorosi saluti? E tu soprattutto come stai? Grande deve essere l'impegno, ma altrettanto grande la soddisfazione di sapere che la tua presenza dona un sorriso a chi solitamente ha pochi motivi di ridere! Ti hanno riconosciuto i bimbi che ti si erano tanto affezionati nella visita precedente? Mamma mia, mi rendo conto conto che ti sto subissando di domande, ma sono molto ansiosa di conoscere i progressi della missione e dei villaggi che sicuramente avrai visitato. Ti penso tanto e ti sono vicina con tutto il cuore.Un bacio ed un abbraccio VeronicaP.S. Anche Ermanno ti manda un grandissimo: CIAOOOOOOO!!!!!

Dany:Grazie Ezio per quanto condividi con tutti noi ....un abbraccio GRANDE da noi tre .... ho sentito Luciana e provo a richiamarla a nelle prossime ore .... così le teniamo un pò compagnia ...Dany Betto Very

nora e alberto:GRAZIE Ezio, grazie per quello che fai e grazie per quello che ci racconti perchè le tue parole ci aiutano ogni giorno a ricordare quanto siamo fortunati.Preghiamo per te, per tutti i tuoi bimbi, preghiamo per ringraziare di averti conosciutoun grande grande abbraccio nora e alberto

za - rina:Ciao Ezio, mi associo a quanto scritto da Nora anche per noi è così.. Rina e Giovanni

marina.fabrizio:GRAZIE Ezio per ciò che fai e per ciò che ci fai comprendere.............Un abbraccioMarina e Fabrizio

awakr:Grazie Eziocome sono vere e crude le tue parole, mi associo a quelle di Nora e Alberto, e mi sento inutile. Ma portaci con te, ti leggiamo in molti, è necessario sapere.Un abbraccio da Carlo e Alisa

Emanuela:Ciao Ezio, ti seguo sempre con grande affetto. E grazie per tutto ciò che fai.Manu

Zena:Com'è crudele la vita per molte persone....siamo proprio fortunati!Grazie Ezio.





clicca sui petali





Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.