homepage bacheca, amici e ora... su di me pagina free scrivimi - mail 1 mi hanno scritto 1 Ezio Santiago2008 2 Ezio Santiago2008 3 Ezio Santiago2008 4 Ezio Santiago2008 5 Ezio Santiago2008 6 Ezio Santiago2008 7 Ezio Santiago2008 8 Ezio Santiago2008 1 diario Santiago2007 2 diario Santiago2007 3 diario Santiago2007 4 diario Santiago2007 5 diario Santiago2007 6 diario Santiago2007 7 diario Santiago2007 8 diario Santiago2007 pg 1 su di me pg 2 su di me pg 1 visiva 1 Bangla 2010 2 Bangla 2010 3 Bangla 2010 4 Bangla 2010 5 Bangla 2010 6 Bangla 2010 7 Bangla 2010 8 bangla video 2010 1 camm.nord 2009 1 bangla 2011 2 bangla 2011 3 bangla 2011 4 bangla 2011 5 bangla video 2011 

4 Bangla 2010

..... Ora la Rishilpi e’ adulta, e’una organizzazione no-profit onlus con sede a Pinerolo. Il fine e’ la missione del “Progetto Uomo” ovvero aiutare e operare per il bene e l’inserimento a vantaggio dei diseredati, dei poveri, in questo Bangladesh paese piu’ povero fra i poveri della terra.Diverse attivita’ gravitano all’interno della Rishilpi. Una priorita’ e’ data all’istruzione e tutti gli studenti provengono dalle famiglie piu’ disagiate. Sono operative la scuola materna, elementare, media e per sordomuti. Sempre per i poveri sono a disposizione un dispensario medico e maternita’. I bimbi disabili (quasi tutti abbandonati) hanno un alloggio e un centro di riabilitazione. A tutti i bimbi, anche a quelli delle scuole viene forniti i vestiti, l’occorente per studiare e un pasto giornaliero. Inoltre molte mamme lavorano al proprio domicilio producendo lavori artigianali. Dal Bangladesh, paese di diseredati, sfortunati e disgraziati.

Simone:Ezio ha scritto: Ciao Free, grazie, ogni goccia versata forma l’oceano. Se riesco a venire a Badia, (sino al 23 marzo sono in Bangla), daro’ tutte le informazioni che necessitano per l’adozione. (il costo e’ meno di 40 centesimi al giorno e con questo salvi un bimbo dalle fogne). Inoltre io vado a trovare, tutti gli adottati dei miei amici e vedo di persona le condizioni riportandovi notizie con documentazione.Speriamo di vederti a Badia Ezio, cosi' ci darai tutte le info.

Ezio:25 febbraio 2010.La mattinata e’ iniziata con il prelevamento di alcune mamme con i loro bimbi disabili in alcuni villaggi. Vengono alla Rishilpi per imparare la riabilitazione, poi mangiano e le riportiamo nei loro villaggi. E’ importante che imparano come fare riabilitazione a questi sfortunati. Poi ho fatto visita ad una delle scuole create dalla Rishlipi nei villaggi. Naturalmente anche su questa non ci sono banchi, sedie, i compiti si fanno seduti a terra. Le pareti sono di palme intrecciate, le finestre una inferriata di bambu’. Cosa ne sara’ nel periodo della pioggia?Per arrivarci bisogna percorrere un sentiero polveroso, quando piove diventa tutto melma, gli alunni camminano con il fango sino alla caviglia e nonostante il disagio vengono a scuola volentieri.Le capanne del villaggio sono in riva al fiume e questi agglomerati sono messi talmente male che le fogne in Italia sono dei ruscelli.I bimbi fanno a gara, dandosi spinte, per tenermi per mano, per aggrapparsi alle mie gambe, per toccare la conchiglia tatuata sul mio braccio. Esclamano: ohhh!!!!Una bimba di circa 10, 12 anni racconta la sua storia:”Faccio la seconda elementare, anche se sono grandicella, perche’ prima i miei non potevano mandarmi a scuola. Ora che ho anche un papa’ e mamma in Italia posso studiare. In famiglia siamo in sei, non mangiamo tutti i giorni, il mio papa’ lavora solo saltuariamente nei campi di riso. Voi, fintanto che non sono grande non dovete morire, perche’ io devo studiare, diventare grande come voi e lavorare alla Rishilpi per aiutare tutti i poveri”Questa bimba, scalza, spontanea nella sua semplicita' ("voi non dovete morire") sorridente e molto sveglia ci ha dato una grande lezione.Dal Bangladesh, nella lunga assolata mesetas per raggiungere la meta.

Emanuela:Ezio grazie per quello che stai facendo....Simone:Ezio ha scritto: Una bimba di circa 10, 12 anni racconta la sua storia:”... non mangiamo tutti i giorni...” meditiamo gente...meditiamoCristiano:Ancora grazie, Ezio...Grazie di cuore... perchè i tuoi racconti mi fanno rivivere, attraverso emozioni fortissime, quella che è stata la mia Africa...

Contesti diversi, situazioni diverse... ma l a stessa grandissima dignita della gente... e lo stesso immenso grande amore che soprattutto i bimbi sanno offrire.... Ti abbraccio forte...Gianni:Davvero tanti tanti complimenti Ezio per il tuo gran cuore e per il tuo impegno verso i più bisognosi!!!Davvero un Gran Cammino...Buon Bangladesh e Buona Vita,Gianni

Ezio:26 febbraio 2010.Quando sono arrivato alla Rishilpi, il 15 febbraio ho trovato Luca. Nel 2008 Luca ha fatto il Cammino francese (domani ritorna in Italia, ciao Luca!).La sera del 16 febbraio vado alla funzione nella cappella all’interno della Rishilpi e che fiori trovo? Girasoli! I girasoli che mi tenevano compagnia e mi parlavano nelle mesetas. Durante la funzione leggono il salmo 93 e di chi parla? Giacomo.Luca, i girasoli, S. Giacomo ....Il 18, Enzo, responsabile della Rishilpi mi comunica: “ha chiamato un missionario di Baniarchor, ha un problema, hanno un ragazzo semi-paralizzato (caduto da un albero), non riescono piu’ a mantenerlo, chiede se lo prendiamo noi. Ezio, e’ la provvidenza che ti ha mandato, con il contributo che hai portato (offerte dei miei amici) lo destiniamo a questo giovane per il suo mantenimento". (segue....)

indietro

4/7 segue





clicca sui petali





Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.