homepage bacheca, amici e ora... su di me pagina free scrivimi - mail 1 mi hanno scritto 1 Ezio Santiago2008 2 Ezio Santiago2008 3 Ezio Santiago2008 4 Ezio Santiago2008 5 Ezio Santiago2008 6 Ezio Santiago2008 7 Ezio Santiago2008 8 Ezio Santiago2008 1 diario Santiago2007 2 diario Santiago2007 3 diario Santiago2007 4 diario Santiago2007 5 diario Santiago2007 6 diario Santiago2007 7 diario Santiago2007 8 diario Santiago2007 pg 1 su di me pg 2 su di me pg 1 visiva 1 Bangla 2010 2 Bangla 2010 3 Bangla 2010 4 Bangla 2010 5 Bangla 2010 6 Bangla 2010 7 Bangla 2010 8 bangla video 2010 1 camm.nord 2009 1 bangla 2011 2 bangla 2011 3 bangla 2011 4 bangla 2011 5 bangla video 2011 

5 diario Santiago2007

(dal diario di Tarcisio) ........ un percorso lungo, a tratti noioso ........ Siamo alle porte di Samos, la veduta dall’alto del Monastero è di una bellezza non comune ........ (dal diario di don Piero) ........ “Buen Camino” è il saluto più frequente e più scambiato fra i pellegrini, insieme a “Holà!”, oppure “Buenas dias”. Tanta gente lungo l’itinerario, per nulla intimorita dalla terribile tappa di ieri e dalla non breve tappa di oggi. Fa caldo ed è mezzogiorno passato. Ugualmente ci dirigiamo a Samos, nove chilometri sotto il sole: è un cammino sull’asfalto, da sfinimento ........ Gli ultimi arrivano dopo le tre. Nel frattempo conosciamo Sergio di Padova (ha qualche problema a una gamba). Ci chiede di aiutarlo a trovare alloggio a Samos, dato che lui arriverà tardi ........ Dormiremo nella parte sud, all’ultimo piano del Monastero, in stanzette singole, ricavate dentro un grande camerone ........ completata l’operazione delle camerette, delle docce e dei lavaggi, usciamo per celebrare

(dal diario di Tarcisio) ........ strada in forte salita, tutta scoperta, neanche una briciola d’ombra ........ Tom soffre di una grossa crisi; la strada non gli riesce, comincia a zigzagare per rendere la salita più agevole ........ arriviamo in cima e nonostante la grande fatica, l’entusiasmo di essere arrivati è forte ........ Con grande difficoltà troviamo un posto per dormire. Finisce una delle giornate più dure, ma siamo felici e contenti ........

(dal diario di don Piero) ........ oggi, ho sofferto non partecipando al cammino, ed ho ammirato lo spirito di forza di tutti per arrivare ........ visitiamo le poche botteghe, cerchiamo un ristorante per la cena e, finalmente seguiamo il tramonto, davvero speciale questa sera, come speciale è stato il momento di preghiera sulla terrazza: ho voluto dire a tutti che, grazie alla giornata di riposo, mi sentivo di nuovo in forza ma mi è stato ancora impedito di riprendere il cammino a piedi .......

la Messa nella chiesetta preromanica del IX secolo, accanto ad un pino millenario ........ alle 19.30 celebriamo i Vespri e riceviamo la benedizione, che l’abate imparte ai pellegrini di passaggio in quel giorno ........ Dopo le dieci siamo tutti a letto. Abbiamo molte energie da recuperare!

11 agosto 2007 - quinta tappa: O’ Cebreiro - Samos (km. 31)

(dal diario di Tarcisio) Si parte con molta tristezza. Siamo tutti silenziosi e anche la preghiera del mattino è recitata con un filo di voce: l’assenza del Don pesa in quest’aria del mattino ancora buio. (dal diario di Biagio) ........ La meta di oggi è O’Cebreiro, uno dei luoghi più suggestivi e carichi di spiritualità di tutto il Cammino e l’arrivarci costa il suo tributo di fatica, di sforzi e pazienza ........ Dopo 20 lunghi chilometri di strada pianeggiante la salita inizia a farsi sentire su sentiero sterrato e completa- mente alberato, fino a raggiungere La Faba (917 metri). La pendenza ora si fa più dolce e gli immensi alberi lasciano spazio a prati e pascoli; ma per poco ........ il sentiero riprende a salire sotto il sole cocente del pomeriggio fino ai 1300 metri del Crocifisso del Cebreiro ........ Arriviamo tardi e l’Ostello è già pieno: do un’occhiata dentro e mi appare la consueta scena dei pellegrini che si riposano: chi stende i panni appena lavati, chi legge con i piedi a bagno, chi si riposa sorseggiando una birra e chi studia il percorso di domani ........ troviamo posto in una piccola pensione attorniata da Pallozas, caratteristiche e antiche case dei pastori della zona costruite in pietra e paglia. Furono i primi luoghi di accoglienza e ristoro per i pellegrini di passaggio e proprio fra le mura della sua Chiesa, intorno al 1480, è avvenuto uno dei miracoli più importanti del Cammino che ha reso famoso questo luogo .....

10 agosto 2007 - quarta tappa: Villafranca de Bierzo - O’ Cebreiro (k. 30)

indietro

5/8 segue





clicca sui petali





Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.