homepage bacheca, amici e ora... su di me pagina free scrivimi - mail 1 mi hanno scritto 1 Ezio Santiago2008 2 Ezio Santiago2008 3 Ezio Santiago2008 4 Ezio Santiago2008 5 Ezio Santiago2008 6 Ezio Santiago2008 7 Ezio Santiago2008 8 Ezio Santiago2008 1 diario Santiago2007 2 diario Santiago2007 3 diario Santiago2007 4 diario Santiago2007 5 diario Santiago2007 6 diario Santiago2007 7 diario Santiago2007 8 diario Santiago2007 pg 1 su di me pg 2 su di me pg 1 visiva 1 Bangla 2010 2 Bangla 2010 3 Bangla 2010 4 Bangla 2010 5 Bangla 2010 6 Bangla 2010 7 Bangla 2010 8 bangla video 2010 1 camm.nord 2009 1 bangla 2011 2 bangla 2011 3 bangla 2011 4 bangla 2011 5 bangla video 2011 

7 diario Santiago2007

i due hanno percorso chilometri condividendosi, confiden-zialmente ........ un po’ più dietro, scaglionati, ci sono gli altri........ alcuni chilometri da percorrere, prima di arrivare ........ (dal diario di Tarcisio) ........ .come al solito la nostra tappa non è mai breve e anche oggi abbiamo percorso un bel po’ di strada, ma in compenso abbiamo avuto bellissimi scenari ........ neanche una foto può dare l’emozione di questi bei posti ........ ogni giorno la tappa sembra più lunga; il diminuire dei chilometri verso Santiago ci dice che la nostra meta si sta avvicinando e questo ci solleva ........ (dal diario di Biagio) ........ Siamo partiti in gruppo ma ognuno è lì, solo, con le sue gambe e il suo zaino. Durante il cammino lo zaino non pesa per il suo contenuto e non sono le magliette o il sacco a pelo a pesare, quanto il bagaglio dei miei sentimenti, le emozioni, la precarietà, le paure, l’incertezza di ciò che mi aspetta ........ stasera ........ domani. Pensavo di aver portato con me l’essenziale, ma non avevo fatto i conti con me stesso, perché lungo i sentieri, nel ritmo cadenzato dei passi, incontro la mia realtà ........

(dal diario di don Piero) ........ una notte di pioggia intensa annuncia un giorno e una tappa difficili ........ camminiamo lungo un sentiero con pozzanghere ........ al buio con il sentiero che sale e scende, si addentra nel bosco ........ le torce ci sono veramente utili. L’entusiasmo fa superare facilmente le difficoltà del tempo e la fatica dei chilometri percorsi ........ Ezio protesta che non c’è bolla che lo potrà fermare: va come un razzo, incollato ai due bastoni! Attraversiamo campagne, boschi di eucalipti, piante da frutta. Pietro Paolo guida imperterrito il gruppo con il suo passo deciso e il suo religioso raccoglimento ........ C’è chi si arma di mantella impermeabile e parte all’arrembaggio sotto la pioggia battente, che a volte scende in modo violento, spinta da un freddo vento, a volte ........ cessa. Anche la mantella dà fastidio, perché fa sudare, aumenta la stanchezza, soffoca e crea un’antipatica condensa ........I passi si fanno pesanti e i chilometri sembrano allungarsi ........ la pioggia a larghi tratti non cade più e allora riprendi fiato e vigore ........ finalmente arriviamo a Lavacolla.

fidanzati, giovani in ricerca, giovani con qualche difficoltà fisica ........ fa impressione la lunga fila ........ si capisce che siamo vicini a Santiago ........ dopo pochi chilometri incontro i soliti primi: Biagio tutto preso nelle sue riflessioni ........ con lui non c’è Pietro Paolo, ma Giorgio;

14 agosto 2007 - ottava tappa: Palas de Rey - Arzua (km. 26)

(dal diario di don Piero) ....... Ci ritrovia- mo alle 6.30 davanti ad un bar ........ sotto un cielo coperto e con un po’ di timore per una probabile pioggia. Il tragitto è stupendo, con dei viali lunghissimi, piante, eucalipti e muretti in pietra. Si va spediti e contenti, ormai la meta è vicina e le gambe quasi vanno da sole ........ Incontriamo uomini e tante donne, giovani e ragazze,

15 agosto 2007 - nona tappa: Arzua - Lavacolla (km. 29)

7/8 segue

indietro





clicca sui petali





Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.